La Cappella
La Cappella del Santissimo Sacramento, voluta nel quadro della complessiva ridefinizione della Basilica Cattedrale giustificata dal sisma del 20 febbraio 1743, si sviluppa sul sito di una precedente, la grande, recuperando, peraltro, nuovi spazi verso levante.
Articolatosi a croce, definisce tre distinte aree culturali con pertinenza, per la centrale, della confraternita del Santissimo Sacramento, composta esclusivamente da partizi e compiutamente ridefinita nella sua interna strutturazione dall’Arcivescovo Andrea Maddalena (1724-43); per la laterale sinistra, sotto il titolo di san Teodoro, della civica amministrazione; per la laterale destra, sotto il titolo di sant’Antonio da Padova, dell’Arcidiacono Carlo Arrisi (1675-1768).
Attualmente, però, la cura e la proprietà della Cappella non è più così definita, ma viene interamente gestita dalla Parrocchia Cattedrale.
All’interno si possono notare gli altari in policromo commesso marmoreo, le balaustre e il pavimento maiolicato.
Le tele raffigurano l’Ultima Cena, Salomone e la regina di Saba e il Giudizio di Salomone, per la parte centrale. Nella cappella di sant’Antonio, troviamo Sant’Antonio col Bambino, il Miracolo della Mula (trafugato qualche anno addietro), la Resurrezione di un morto.
Per l’altra di san Teodoro, San Teodoro davanti al sacerdote della dea Cibele, il Martirio di san Teodoro e San Teodoro a cavallo con un significativo sfondo della città di Brindisi.
L’Arcivescovo Salvatore Palmieri (1893-1905) nel 1899 dispose che le spoglie mortali di san Teodoro, giunte in Brindisi il 27 aprile 1210, fossero riposte nel reliquiario attuale in cristalli di Boemia, collocato, per volontà del metropolita Francesco de Filippis (1942-43), sotto la mensa dell’altare.
Nella Cappella sono anche la statua lignea di san Teodoro pedone, il gruppo ligneo della Visitazione, la statua del Sacro Cuore di Gesù, della Madonna Pellegrina e della Vergine del Monte Carmelo.
Home Page - Preghiere - Contatti - Crediti - Gestione
Pontificia Basilica Cattedrale - P.zza Duomo, 12 - 72100 Brindisi © 2008